LE VIGNE

I vigneti occupano 6 dei 17 ettari della tenuta. Per ognuno di loro abbiamo scelto i migliori appezzamenti di terreno, rispettando la biodiversità e i bisogni delle piante.
L’intero processo produttivo dei nostri vini segue i principi dell’agricoltura biodinamica. I nostri vigneti sono molto isolati, e questo ci aiuta a preservare il lavoro di biodinamica che pratichiamo.

Ciò significa concretamente procedere con un’osservazione continua dei suoli. In vigna seguiamo i ritmi della natura e delle stagioni. Utilizziamo preparati biodinamici e fertilizziamo il suolo con letame e sovescio, senza alcuna aggiunta di fertilizzanti chimici.

Le vigne Cru

Le nostre vigne più antiche sono “Foglia tonda” (0,6 ha) e “Due venti” (3 ha). Nella vigna “Due venti” troviamo due uve toscane, il Pugnitello e il Colorino del Valdarno. Essa ci fornisce le uve per produrre due dei nostri vini più importanti: “Mor di Roccia” dal Foglia tonda e “Due Venti” dal Pugnitello. Nelle annate migliori produciamo anche un altro vino, “Due Venti Colorino del Valdarno”.

Le altre varietà di uva – Canaiolo, Ciliegiolo e Sauvignon Blanc – si trovano in vigne situate su una collina di 3 ettari.

Cosa facciamo in vigna

Queste sono le tecniche di agricoltura biodinamica che usiamo nelle nostre vigne. Lo scopo per cui pratichiamo questo tipo di agricoltura è di ristabilire e mantenere l’equilibrio naturale di ogni vigna. Per fortuna le vigne sono lontane da altri terreni coltivati, così sappiamo che il nostro lavoro vale la pena di essere fatto.

  • Raccolta manuale
  • Utilizzo di preparati biodinamici (500 – corno letame, 501 – cornosilice)
  • Fertilizziamo usando il cumulo e il preparato 500
  • Sovescio
  • Scarso impiego di rame
vineyard foglia tondaVineyard Ciliegiolo

LE VIGNE

corno letamecorno letame

IL PREPARATO 500

cumulobiodynamic farming

IL CUMULO

La pagina è anche in: enEnglish